13. ago, 2017

Veniamoci inontro...disarmati

Ho fatto questa foto mentre guardavo e cercavo di catturare il degrado di questo parco per bambini, ho scattato pensando già a tutta la filippica che avrei fatto su facebook sul fatto che  i bambini meritino di più di un parco cosi desolato, sporco e privo di altalene.

Poi quando sono tornata a casa ho ripreso la foto e l’ho guardata meglio…

Ho visto queste due giostrine una di fronte all’altra a debita distanza quasi a voler dire “ meglio non avvicinarci troppo “ e ho pensato ai rapporti umani, ho pensato a quando ci teniamo a debita distanza per non mischiare corpo e anima rischiando di non ritrovarci più.

E’ un momento questo dove si fa fatica ad instaurare rapporti, a fidarsi delle persone.

Vedo donne puntare il dito sull’uomo di turno dando la colpa a lui della propria infelicità, vedo uomini circondarsi di uomini per non dover sopportare una donna che vuole “ incastrarlo “ in una vita da lui lontana anni luce. Vedo uomini e donne venirsi in contro in spiaggia, social, discoteche , ma mai raggiungersi. Vedo uomini e donne come le giostrine del parco, una di fronte all’altra senza però avere voglia di rischiare.

Ma non è proprio questo il bello? Non è bello mettersi in gioco, rischiare, esporsi. Fantasticare che qualcosa di bello possa finalmente accadere? Non è magia pensare di essere la prescelta di qualcuno che ha messo da parte tutto il resto per poter in qualche modo amarci?

Spesso sento persone che dicono “ per stare bene devi stare in pace con te stessa, devi bastarti” è vero ma io che sono stata amata posso affermare che anche essere amati da qualcuno non è poi cosi male!

Amare richiede pazienza , una costante e continua ricerca del bene dell’altro mettendo a rischio il proprio, amare qualcuno è ridere se lui o lei ride e essere preoccupati per le preoccupazioni dell’altro.

Proviamoci senza timore perché è vero essere single comporta una lista di benefici  lunga da qui a Torino  ma poi arriverà Natale e tutti ci ritroveremo soli sul divano ad immaginare cosa sarebbe potuto succedere se, senza troppa paura, avremmo fatto quel passo avanti verso quell’omino blu tanto desiderato ma tanto stronzo alla stesso tempo , o verso quella donna cosi bipolare e appiccicosa da chiedersi costantemente perché l’abbiamo scelta.

Pensateci…. che poi l’inverno arriva per tutti, che poi la pioggia, il temporale , il pile in due ha tutto un sapore diverso,perché a 90 anni avere ancora qualcuno che ti dice “BUONGIORNO “ può fare la differenza, perché guardare il cielo catturato nella foto  e promettersi di sopportarsi può far sciogliere anche i cuori più duri!

Investiamo ora sul nostro futuro!