30. giu, 2017

"Due giorni per noi"

Oggi pomeriggio in fila alla cassa del supermercato sono incappata in questa conversazione:

"NO VADO DUE GIORNI AL MARE CON GABRIELE"

"E LUCA? "

"LUCA RIMANE DAI NONNI, TANTO LA MATTINA VA A SCUOLA E IL POMERIGGIO DOPO IL RIPOSINO E' TRANQUILLO. TANTO SONO SOLO DUE GIORNI!"

Prima mi si è gelato il sangue , poi invece ho riflettutto e ho pensato al coraggio di questi due genitori che lasciano a casa il proprio figlio e se ne vanno due giorni al mare soli soletti.

Perchè nella società in cui viviamo quando fai una cosa del genee potresti essere in qualche modo giudicato male, sapete la classica frase " che li fanno a fare i figli se li devono lasciare ai nonni!" Ecco io sono qui per supportare la causa "lasciare il bimbo ai nonni e darsi alla fuga per due notti  non significa essere un cattivo genitore".

Quando nasce un bambino ho spesso sentito dire che la vita cambia radicalmente,che non sempre si trova tempo per se stessi o per la coppia e tanti dicono che è normale e giusto cosi ma non credo che sia vero. Credo che non si debba mai perdere il contatto con quella parte di noi che esisteva prima di diventare mamme o papà. Perchè per crescere bene un figlio l'equilibrio tra mamma e papà deve essere perfetto, come deve esserlo anche quello con se stessi. Ma spesso questo non accade perchè il nuovo arrivato vi risucchia tutte le energie e il tempo ... soprattutto il tempo.

E allora evviva il coraggio di quella mamma al supermercato che con tutta la tranquillità del mondo ( sono certa che fosse solo una tranquillità apparente) confessa il suo desiderio di passare del tempo con suo marito, compagno solo loro due. Lo faranno per riscoprire un pò loro stessi o loro in coppia? Non saprei ma credo che l'importante sia farlo e tornare rigenerati, con tante cose da raccontare al vostro piccolo curioso della vostra avventura.

Vedo mamme diventare "shiave" dei propri figli, annullarsi completamente, dimenticarsi delle amiche , del cinema, dell'estetista del parrucchiere e sono convinta che non è normale e soprattutto non è giusto. I bambini non hanno bisogno di stare costantemente insieme con i genitori,a loro serve anche un confronto con il mondo non ovattato che voi genitori vi sforzate di offrirgli.

Credo che invece bisognerebbe puntare sulla qualità del tempo che passate insieme ai vostri figli...

Quindi evviva le mamme che ogni tanto abbandona tutto e tutti per una birra in compagnia, evviva i papà che una volta a settimana giocano a calcetto ( il calcetto vero facciamoci a capire ) evviva quei genitori che non sono shiavi dei figli ma amano i loro figli.

Evviva quei genitori che  trovano il coraggio di sentirsi coppia e non solo mamma e papà.

Ci tenevo a farvi pensare a questa cosa perchè vorrei vedere più donne e uomini felici e meno mamme e papà seduti ad un tavolo in silenzio con il bimbo che guarda la tv perchè non si ha nulla da raccontare, o perchè troppo stanchi e stressati.

Vi consiglio anche di  diffidare da chi vi dice che lasciare due giorni il bimbo dai nonni non è una bella cosa, perchè sotto sotto ve lo stanno facendo pesare solo perchè vi invidiano il coraggio che avete avuto di farlo.

E poi....chi di voi non vorrebbe passare due giorni al mare su un lettino faccia al sole senza sentire " mamma ho fame,mamma posso fare il bagno, mamma la sabbia scotta, mamma giochi con me?" TUTTI...NON MENTITE CHE VI CRESCE IL NASO COME PINOCCHIO!