13. mag, 2017

Mamma tra gioco e realtà

Il sabato mattina mi trasformo in una "mamma".... Da circa sei mesi infatti il sabato faccio la baby sitter ad una bimba adorabile. All'inizio non è stato facile, ho asciugao litri di lacrime e inventato le peggio facce buffe per farla sorridere ma alla fine siamo diventate amiche ma " amiche forti" e ci riempiamo di coccole e di baci. Noi siamo talmente tanto amiche che ogni tantolei mi chiama MAMMA IAIA ,che lo so per una mamma non è il massimo, ma per una baby sitter invece è la prova tangibile di aver fatto un buon" lavoro". Io e lei se c'è bel tempo ci catapultiamo al parco e.....qualche sabato fa ve lo dico HO MENTITO.

Giravamo tranquille tra uno scivolo e l'altro in  questo parco quando all'improvviso una signora mi si avvicina facendomi i complimenti: " Signora sua figlia è bellissima , cosi sorridente. Ha due occhi azzurri spettacolari veramente complimenti." Ve lo dico mi sono presa i complimenti e baciando questa bellissima bimba in fronte ho fato finta che fosse mia figliaCoolAnzi ho fatto peggio ho tirato fuori dalla borsa acqua e biscotti in caso di attacco di fame della piccola e salviette per pulire le mani prima della merenda. Ho fatto ciò che avrebbe fatto una mamma modello ma anche una baby sitter modello.

Ho voluto vagare nella sensazione di avere una bimba tutta mia e immaginare come sarebbe potuto essere. Fino a che questa fanciulla piccolina dai capelli lunghi e biondi ,proprio come se avesse capito la bugia appena raccontata, mi si avvicina e mi fa " Iaia mamma lavoro ?"

Ma a lei ho detto la verità l'ho guardata e le ho detto che la sua mamma stava a lavoro ma che sarebbe tornata presto da lei.

Fare la baby sitter è un lavoro che adoro, che mi regala attimi di gioia, ma anche attimi in cui rifletto sulla mia libertà d'azione. Perchè i bambini un pò di tempo per te te lo tolgono davvero io lo vedo con le mie amiche, con mia sorella, ma anche con la mia mamma che se mio fratello deve rientrare per cena lei prima di uscire gli lascia la cena pronta. E allora mi chiedo mi piacerebbe il ruolo tanto aosannato di MAMMA ? Mi piacerebbe dover condividere il mio tempo cpon un bambino veramente mio?

Non lo so ,alcune volte credo che i bambini li amo così tanto  proprio perchè non sono fino in fondo i miei. Perchè non sento il peso addosso del loro futuro, perchè non sento l'obbligo di dover stare sempre con loro, non me li sento sotto pelle....ma li vivo come una gioia, come un a libertà, come un piacere e alcune volte anche retribuito.

Quindi in questo sabato che precede la festa della mamma dico a voi giovani continuate a fare tanti bimbi ad assecondare il vostro desiderio di diventare genitori , di stringere per sempre un marmocchio tra le braccia. Ed io.... be io continuerò a fare la baby sitter lavorando parralellamente all'educazione dei vostri figli, all'autonomia dei vostri bambini regalandomi sporadicamente il piacere di essere chiamata MAMMA ma ristabilendo subito dopo i ruoli come solo una brava BABY SITTER sa fare.

In bocca al lupo

AUGURI A TUTTE LE MAMME