8. mar, 2017

Chi dice donna dice danno

A differenza di tutti dico “prendiamoci questo giorno!”

 Prendiamocelo per essere coccolate,  per farci portare la colazione a letto, per sentirsi più belle , per sentirsi meno cicciottelle e più magre di ciò che veramente siamo. Prendiamoci questo giorno per sentirci libere di mangiarci il cioccolatino che ci offrono al bar, per andare a mangiare fuori con le amiche di sempre ma che non riusciamo mai a vedere. Prendiamoci questo giorno per andare dal parrucchiere, per comprare un paio di scarpe nuove, per non portare il figlio all’asilo ma rimanere a letto fino a tardi con lui… oggi sentiamoci in dovere di prenderci cura di noi facendo le cose che non osiamo fare per paura di essere giudicate, per paura di essere una voce fuori dal coro. Oggi prestiamo attenzione a ciò che vogliamo veramente e facciamolo. Lasciamo stare per una volta “ noi siamo donne tutto l’anno” si è vero lo siamo ma oggi siamolo un po' di più.

Sono una donna che ha lottato e lotta per la sua indipendenza, sono una donna che vive,viaggia sola, che sa che se mette una minigonna e un tacco potrebbe rischiare commenti pesanti e questo non mi piace perché limita la mia libertà. Sono una donna che ha imparato a mettere insieme i pezzi della propria vita ogni volta che qualcosa è andato storto ma non ne faccio un vanto perché come me altre mille persone, uomini o donne che siano, lo hanno fatto. Sono una donna che tendenzialmente pensa che la parità dei sessi sia giusta, che offre la cena all’uomo che corteggia ma che al tempo stesso si lascia corteggiare. Sono una donna che pensa che anche l’uomo spesso fa delle cose assurdo (tipo sopportarci!) ma a lui non vengono dati onori ma solo “ ha fatto il suo dovere “. Sono una donna che è stata tradita e ha tradito anche solo i miei sogni pensando che in coppia sarebbe stato tutto più facile.

I ruoli non esistitono e le regole valgono per tutti uomini e donne.

Ma oggi vi dico: coccolatevi e lasciatevi coccolare, perchè potreste scoprire che vi piace, che non crea troppi problemi alla famiglia, nè all'uomo di turno e una volta scoperto che esistere in prima persona non è poi così male, vi auguro di trovare il coraggio  di farlo diventare il vostro stile di vita.

UBRIACATEVI DI RISATE.