22. gen, 2017

Un brindisi alle tentazioni

Tentazioni….

Che sia il cibo la birra ,il buon vino, la mortadella, la carbonara, la focaccia calda ,la ciambella fritta.

Tentazioni …..

Che sia l’uomo che non puoi avere , la donna che non puoi avere, la chat notturna ad alto tasso erotico di cui ti pentirai venti minuti dopo averla fatta, l’uomo sposato dell’ufficio che continua a parlare di sua moglie per non sentirsi in colpa mentre ti guarda con gli occhi a cuore, o la donna che continua a guardarti con gli occhi da cerbiatto e un cervello che mette in imbarazzo.

Le tentazioni la peggior cosa che ti può capitare tra le mani o sotto gli occhi!

Sono una a cui è difficile mettere limit,i sono una a cui piace cedere alla tentazione “ basta che nessuno si faccia male”, sono una che forse alcune volte se le cerca pure per  sentire il brivido che si prova quando appunto cedi senza sentirti in colpa.

Chi almeno una volta non ha mangiato pane e nutella sul divano sapendo di non poterlo fare ma lo ha fatto lo stesso? Chi almeno una volta non ha cucinato una carbonara accompagnata da un ottimo vino rosso sapendo che invece la dieta per cena suggeriva bistecca ai ferri e insalata? chi non ha mai fantasticato sul corriere di bartolini che oltre a portarci il pacco tanto desiderato magari "e' bravo anche a letto".

E’ un continuo dover rinunciare , è un continuo trovarsi di fronte a delle scelte che sappiamo non essere quelle giuste ma che allo stesso tempo potrebbero renderci felici anche solo per mezz’ora.  E’ un continuo camminare su un terreno pieno di ostacoli , uno slalom tra ciò che ci piace, ciò che abbiamo e ciò che ci tenta e nel 90% dei casi le cose non coincidono!  E’ un continuo dover rinunciare ma sognando cosa poteva succedere…. È un continuo nascondere e nascondersi ( un cioccolatino chiusi nel bagno quando siete a dieta lo avrete mangiato anche voi) è un continuo trattenersi per non fare il passo più lungo della gamba. Perchè poi non sempre tornare indietro è facile e non è detto che anche se si torna indietro si è quelli di prima.

Detto ciò sono una che combatte costantemente con la bilancia. Una che ama gli aperitivi ,i nachos e la birra, sono una che prima di guardare in faccia un uomo guarda per correttezza l’anulare della sua mano sinistra e quindi di conseguenza sono una donna un po' affannata… e no perché corro ma perché quasi sempre devo dire di no un po' per entrare nella mia 44/46 e un po' per andare a letto con la testa libera dai sensi di colpa.  Perché purtroppo  alla quasi fine dei mie 37 anni ho scoperto che  il mio concetto di paradiso è fatto di cose per cui si va all’inferno …. Quindi ogni tanto che il cedere alla tentazione  sia per tutti una botta di vita e dopo aver goduto di questa  di corsa a letto a dormire…il mattino dopo è un foglio bianco tutto nuovo da scrivere e non è detto che sia contaminato dalla botta di vita della sera precedente.