29. nov, 2016

Post in alta quota

Volevo scrivere un post sul mio viaggio a Madrid.... atmosfera natalizia, luci ,colori, musiche tutto già pronto per il grande evento...per le strade le persone sono sorridenti e nonostante la pioggia ho passate delle giornate meravigliose...

Volevo scrivere un post di come passa veloce il tempo quando appunto si sta bene, ci si sente bene, ma poi ho pensato che sarei diventata un pò triste perchè sarei voluta tornare a sabato scorso quando con ben 6 ore di ritardo sono atterrata appunto a Madrid. 

Volevo scrivere un post sul mio colloquio di lavoro a Madrid purtroppo è andata male...delusione tanta ma alla fine è valsa le pena provare anche per testare la mia voglia di cambiare che sia il lavoro ma soprattutto la città. Vi confermo che la voglia è tanta dimostrata da una piccola lacrima scesa una volta uscita da quell'ufficio che ha sbriciolato un pò i miei sogni.

Volevo scrivere un post sull'aereoporto luogo a me tanto caro, pieno di persone ma soprattutto pienpo di storie di persone che viaggiano per amore, per affari, per puro divertimento, per eventi tristi ma comunque viaggiano si muovono. I baci come gli abbracci in aereoporto per me sono i più sinceri...sono gesti fatti con amore sia quando si accoglie sia quando si lascia. Ricordo il mio primo viaggio da sola la sensazione strana di uscire dal gate e non trovare nessuno ad aspettarmi..nonostante tutto ancora viaggio sola!

Volevo raccontarvi di questo post fatto di piccoli post, scritto in alta quota con un caffè bollente in mano, il desiderio di tornare presto in questa città nel cuore e i miei occhi sulla tastiera  pronta a regalrvi comunque un pezzettino di me...

Ps Ho lasciato al proprietari del hostal dove sono stata la mia nuova fiaba natalizia... lui l'ha messa vicino l'albero pronta per essere scartata la sera di Natale...sarà comunque stare un pò li!