10. ott, 2019

Ilaria e i suoi tatoo

Li ho contati ieri sera sono esattamente 21, quasi tutti fatti su un braccio, quasi tutti fatti nella parte sinistra del corpo quella del cuore.

Il primo mi fu regalato, ricordo ancora la paura quando mi sedetti su quella sedia, il dolore provato ma anche la gioia nel farlo. Il primo una piccola tartaruga con un quadrifoglio  a simboleggiare la fortuna. L'ultimo un piccolo aereo in via di decollo, in mezzo la mia vita.

21 tatuaggi che stanno a significare tappe important vissutei che in qualche modo mi hanno cambiata, si li faccio proprio nel momento in cui sento che ciò che sto vivendo mi sta cambiando un pò. Ognuno di loro sta li fermo in bella vista a ricordarmi che una volta ero una piccola Ilaria diversa da ciò che sono oggi, stanno li a ricordarmi che chi si ferma è perduto.

Non li ho fatti per mettermi in mostra ( o forse inconsciamente si ) li ho fatti per me.

Io che lavoro in un asilo alcune volte vedo mamme guardarmi e spesso mi sono chiesta cosa realmente possano pensare, Io che lavoro in un asilo vedo i miei bimbi guardare il mio braccio disegnato ed essere incuriositi. Nel 2020 si può vivere anche senza fregarsene molto del giudizio degli altri, facendo esattamente come fanno i bambini.

Io valgo indipendentemente dalla mia pelle colorata, disegnata quella è solo un valore aggiunto, quella è soltanto un qualcosa in più che non toglie nulla allla mia testa al mio modo di pensare. Eppure lo vedo che le persone mi guardano e pensano " chissà poi quando sarà vecchia se si piacerà" si lo farò perche in realtà non vorrei essere in nessun altro modo.

Perchè in realtò quando mi specchio io non li vedo più i miei tatuaggi ma in realtà vedo ancora cm di pelle dove poter esprire ciò che forse non riesco a raccontare a parole o con le mie azioni. I tatuaggi mi piacciono, su di me su tutti gli altri, mi piace guardarli e pensare che cosa significheranno per le persone che hanno deciso di portarli perchè dietro ad ogni tatuaggio si nasconde un pensiero, un sentimento un concetto. Nessuno si fa, spero, un tatuaggio tanto per farlo perchè quello sarebbe veramente una cosa non tanto sensata.

21 tatuaggi, 21 momenti dove ritrovarmi, rifugiarmi, gioire, ridere, piangere. 21 tatuaggi per avere sempre con me tutte le ILARIA che sono riuscita a vivere in questi 40 anni di altalena  e di ,in alcuni momenti ,monotonia.

Ringrazio Massimiliano , il mio tatuatore, che si prende la briga con immensa professionalità di imprimere per sempre ciò che voglio sulla mia pelle, e lo fa con discrezione senza chiedere mai nulla. Perchè imparate gente non si chiede mai il perchè di un tatuaggio.

21 tatuaggi numero dispari perchè è cosi che la leggenda li vuole, dispari per  far sapere a tutti che sono finalmente si sono forse tornata a casa.